Il trattamento dei difetti cartilaginei ha sempre rappresentato una sfida nella pratica ortopedica. I risultati più incoraggianti sono arrivati con l’ausilio dell’ingegneria tissutale e ad oggi gli innesti assistiti da matrice sono ampiamente usati in Italia ed in Europa. 
La tecnica AMIC (Condrogenesi Autologa Indotta da Matrice) è indicata nel trattamento di lesioni focali della cartilagine articolare, in particolare a carico del ginocchio. La tecnica sfrutta l’azione combinata del potenziale rigenerativo delle cellule staminali mesenchimali presenti nell’osso subcondrale e delle proprietà di una membrana in collagene.   
La tecnica AMIC prevede un accesso mini-invasivo attraverso cui viene rimossa la cartilagine malacica e, dopo aver praticato alcune microfratture nell’osso subcondrale, viene posizionata una membrana di collagene a copertura sul difetto fissata con colla di fibrina. In questo modo il coagulo midollare richiamato dalle microfratture, contenente cellule staminali e fattori di crescita, viene stabilizzato e mantenuto nella sede della lesione dalla membrana, fornendo così un ambiente idoneo per la rigenerazione di nuovo tessuto cartilagineo. Le cellule mesenchimali che fuoriescono dall’osso spongioso si legano, infatti, alla matrice che le trattiene vicino al difetto durante tutto il processo di guarigione.

Indicazioni alla tecnica AMIC:

  • Età compresa tra i 16 e i 55 anni
  • Dimensioni del difetto tra i 2 e gli 8 cm quadrati
  • 1-2 difetti della cartilagine di grado III o IV di Outerbridge
  • Cartilagine circostante intatta e normale

Le principali controindicazioni sono malattie sistemiche, immunologiche o infezioni del ginocchio incluse l’osteoartrosi e l’artrite reumatoide, emofilia A/B e allergia al collagene. E’ anche sconsigliato l’uso in pazienti con ginocchio instabile, privi di menisco totale e disallineamento degli assi. Tuttavia la tecnica AMIC è eseguibile in associazione a procedure di stabilizzazione dell’articolazione (ricostruzione LCA) e riallineamento degli assi (osteotomie di ginocchio).

Vuoi presentarmi il tuo caso? Hai bisogno di un consulto o di una visita? Scegli l’ambulatorio che ti è più comodo.