La lesione del LCA (Legamento Crociato Anteriore) è indubbiamente una delle lesioni più frequenti in ambito sportivo e può essere trattata chirurgicamente o conservativamente, e non necessariamente subito dopo il trauma.

Quali sono i fattori fondamentali da tenere in considerazione per una corretta indicazione chirurgica?

– Gravità della lesione, specie in caso di lesioni periferiche associate.
– Età del paziente.
– Livello di attività sportiva o lavorativa.
– Motivazione del paziente.

Nel mio lavoro, differenzio il trattamento, di questa lesione, in base a tre gruppi di pazienti:

 

Sportivo professionista.

– Lesione isolata LCA: la ricostruzione viene effettuata nei giorni successivi al trauma in artroscopia. 
– Lesione LCA più Collaterali: la ricostruzione avviene in artroscopia e in caso di lesioni di II o III grado dei collaterali è indicato l’utilizzo di un tutore articolato.

Paziente con età compresa tra i 18 – 40 anni.

– Lesione LCA: il ginocchio viene avvolto in un bendaggio elastico (bendaggio di Jones) per un periodo di 2-3 settimane e il paziente è immediatamente sottoposto a FKT (fisiochinesiterapia) per il pieno recupero del movimento articolare e del controllo muscolare. Dopo circa 2 mesi si procederà con l’intervento di ricostruzione del legamento. 
– Lesione LCA più Collaterali: al paziente è indicato di indossare il tutore articolato per 2 mesi (dalle 6 alle 8 settimane a seconda dell’entità della lesione) fino al recupero completo della flessione-estensione, per poi procedere alla ricostruzione del legamento tramite intervento chirurgico.

 

Paziente con età maggiore di 40 anni.

 All’inizio il trattamento è di tipo non chirurgico con bendaggio Jones per 2-3 settimane. Se nel tempo compaiono sintomi di instabilità e i soggetti sono attivi sia dal punto di vista sportivo che lavorativo, allora, si può eseguire la ricostruzione del LCA. 

In ogni caso l’indicazione e la tecnica chirurgica vanno personalizzate caso per caso.

Vuoi presentarmi il tuo caso? Hai bisogno di un consulto o di una visita? Scegli l’ambulatorio che ti è più comodo.